Programmi

Attualmente i centri operativi sono tre. Il primo (Presidenza e Amministrazione) ubicato presso il Dipartimento di Storia, Scienze dell'uomo e della Formazione dell'Università di Sassari (Palazzo Segni, Viale Umberto 52), il secondo presso l'Istituto Italiano di Cultura di Tunisi e il terzo (Redazione rivista e pubblicazioni) presso il Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio dell'Università degli studi di Cagliari (sez. Cittadella dei Musei, Piazza Arsenale 1). 

Sulla scorta di una tradizione di attività di ricerca che vede molti dei soci SAIC essere (o essere stati) presenti in Tunisia, Algeria, Marocco e Libia e di collaborazioni pluridecennali con Università e istituzioni locali, intendiamo proseguire in quelle imprese comuni di scavo archeologico e di analisi storica che tanto hanno prodotto negli anni in termini di risultati (pubblicazioni, formazione). Particolare attenzione verranno riservate per le iniziative che riguarderanno tematiche relative alla valorizzazione, alla gestione dei beni culturali e in particolare per quelle che riguarderanno la formazione e l'istruzione universitaria e post-universitaria.
In sintesi, come abbiamo dichiarato nella nostra homepage, lo scopo principale della SAIC è quello di "appoggiare opportunità di ricerca, formazione e diffusione delle conoscenze, valorizzare gli apporti di ogni singola iniziativa, contribuire attivamente al dialogo interculturale e alle politiche di sviluppo della Tunisia e più in generale dei paesi del Maghreb". Nei nostri primi mesi di vita abbiamo attivato una rivista elettronica e una collana di monografie di argomento attinente gli scopi della SAIC. La nuova rivista dal titolo Cartagine. Studi e Ricerche (CaSteR) è ospitata sulla piattaforma OJS (Open Journal System) dell'ateneo cagliaritano che ne sarà editore mentre la SAIC stessa sarà editore di una collana di monografie.
La testata, presentata il 12 maggio a Roma presso la sede dell’Istituto Nazionale di Studi Romani al pari della collana di monografie, è pronta ad accogliere già dal 1 giugno 2016 le prime proposte di pubblicazione per il 2017.

Nel 2016 verranno pubblicati, sempre in formato elettronico, gli Atti relativi alla giornata di studi, promossa dall’Ambasciata d’Italia a Tunisi e dalla SAIC, dal titolo “Archeologia e tutela del patrimonio di Cartagine: lo stato dell’arte e le prospettive della collaborazione tuniso-italiana” tenutosi venerdì 18 marzo 2016 presso l’Istituto Italiano di Cultura a Tunisi.

Entrambe le pubblicazioni verranno distribuite su web e con contenuti open access.

Sempre il 12 maggio è stato inoltre firmato tra la SAIC e l'AMVPPC di Tunisi un protocollo di cooperazione orientato allo sviluppo di progetti di ricerca comuni nel campo dell'antichistica e della valorizzazione dei giacimenti culturali.

Siamo presenti sul web non solo con questo sito istituzionale che contiamo di arricchire nel tempo ma, per raggiungere il più alto numero di persone possibile con cui poter interagire, siamo operativi anchesulle piattaforme social più utilizzate.